Rivoluzione circolare

Rivoluzione circolare
28 ottobre 2014 mauro

Quale rivoluzione è ancora possibile?

Non chiedetelo a me

Io vi pongo una domanda. Non cerco risposte

Per quelle ci sono i distributori automatici

Se volete fumare

Se volete bere

Se volete ingrassare

Credete ci sia altro? Lasciatemi stare. Vi lascio anche il resto

Chiamo un taxi. Mi chiede dove andare. Gli dico vai

Inseguire non ha prezzo. Come il tempo non conosce orari. La vita presagi.

Ognuno ha già pagato. Io sconto con il sonno arretrato.

Invece una cosa io la chiedo a te.

Le camicie le so stirare. Non si tratta di cucinare. I secondi mi escono. Più dei primi. E non c’entra niente Le Coubertin.

Ti chiedo di continuare a prendere l’autobus. Non dirmi dove scendi. Non dirmi se non chiedo. Mentimi se chiedo.

Ora capite. Inseguire è la mia rivoluzione circolare.

Ah. Ti chiederò anche di ballare. Un abbraccio circolare.