Due dinosauri

Due dinosauri
27 novembre 2013 mauro

“Ci siamo addormentati.
Qual è l’ultima cosa che mi hai detto?”

Credo sia stato il tuo stomaco a parlare
Pensavo fosse un dinosauro pronto ad amarmi.

“Forse stavi già sognando
I dinosauri sono estinti”.

Mi stai dicendo che mi ami?

“Ti sto dicendo che sognavi”.

Ho sognato un dinosauro.
Faceva capriole nel tuo stomaco.

“Eri tu sotto il piumone
Sembravi un bambino, ti ho preso per mano”.

Fai una giravolta, falla un’altra volta.

“Stai dicendo a me o ai dinosauri?”

Ai dinosauri, ho bisogno di un ciclone di aria calda
per non estinguere quest’era geologica.

“È un modo per dirmi che mi amerai per sempre?
Sei bravo con le parole, ma non dirlo, è noioso”.

Fai un salto, fanne un altro.

“Siamo ancora due dinosauri?”

Perché?

“Potrebbe venire giù il mondo”.

Fanne un altro, fai un salto carpiato
Sei senza cuore, il tuo cuore Ë lo stomaco.

“Ne ho due allora, come un erbivoro, per te”.

Mangiami.